ll marketing Territoriale è uno degli asset di sviluppo principale per la nostra città che ha assolutamente bisogno di un Assessorato alla Valorizzazione del Territorio, non al Turismo, che risulterebbe riduttivo.

ll marketing Territoriale è uno degli asset di sviluppo principale per la nostra città che ha assolutamente bisogno di un Assessorato alla Valorizzazione del Territorio, non al Turismo, che risulterebbe riduttivo. Le Parole chiave sono: identità – comunicazione – digitalizzazione – sinergia – sistema servizi – pianificazione – cultura dell’accoglienza.
Le azioni necessarie per promuovere il territorio:
• Istituire una cabina di regia per il coordinamento e la calendarizzazione degli eventi;
• Creare un’identità riconoscibile, e mettere in rete e a sistema arte, natura, enogastronomia;
• Istituire infopoint in luoghi fisici e sul web con App e sito dedicato al turismo a Caserta
• Avviare un dialogo costante con i soggetti che gestiscono i beni museali e naturali della città e della provincia, pubblici e privati, per un supporto nella valorizzazione e promozione del patrimonio
• Promuovere campagne di sensibilizzazione della cultura dell’accoglienza per imprese del settore, scuole e cittadini, affinché ognuno ne diventi ambasciatore;
• Redigere un “decalogo dell’accoglienza” per garantire al turista alta qualità nel servizio da parte di soggetti sia pubblici che privati;
• Attivare una comunicazione dedicata alle imprese operanti nel settore turismo
• Organizzare annualmente gli Stati Generali del Turismo con la partecipazione della Regione Campania e Camera di Commercio di Caserta.
• Prolungare gli orari apertura siti museali
• Creare, di intesa con la direzione della Reggia, un servizio di navette programmate per proseguire la visita nei diversi siti di interesse storico e culturale (San Leucio, Casertavecchia, Vaccheria, le cave di Tufo, l’area Saint Gobain, i palazzi storici nelle frazioni cittadine, i Borghi, Chiesa di San Rufo, palazzo Cocozza, l’Abbazia di San Pietro ad Montes,…).