Basta cambi

Le continue dimissioni in seno all’amministrazione comunale di Caserta dimostrano, ancora una volta, che la Giunta delle eccellenze o delle competenze è solo frutto di annunci elettorali.

Si è assistito, in questi cinque anni, ad un valzer di assessori ed a imbarazzanti cambi di casacca tali da far impallidire persino gli esperti di calcio mercato. In questo contesto ragionare in termini di competenza e di tutela del pubblico interesse sembra perlomeno paradossale.
Per ciò che concerne le dimissioni del consigliere onorario Piazza, dispiace che l’orgoglio e l’identità socialista non siano degnamente valorizzati in questo pseudo centro-sinistra.
Sul fronte solo apparentemente opposto si registra che il candidato Zinzi, esponente della Lega Nord, forse vergognandosi della sua appartenenza politica, evita maliziosamente di esporre il simbolo del suo partito per non apparire l’aspirante sindaco leghista di una città del Sud-Italia.
Aggiungo che a due mesi dalle elezioni molti esponenti di liste o listoni vari si guardano bene dallo schierarsi apertamente a favore dell’attuale sindaco o dell’altro pretendente leghista, fornendo ove mai ve ne fosse stato bisogno la prova di un approccio alla politica veramente desolante.
Per quanto ci riguarda entrambi sono due facce di una stessa medaglia, che si propongono ai cittadini con le consuete promesse, i soliti metodi che negli ultimi anni hanno prodotto i risultati disastrosi che ben conosciamo.
La prossima competizione elettorale offre ai cittadini la concreta possibilità di affidarsi a persone competenti e libere da vincoli, interessi e lobbies di ogni tipo, ispirata dall’unico scopo di realizzare le enormi potenzialità della nostra città.

Add Comment